Disinfestazione Zecche a Roma e Latina

Numero di telefono



DISINFESTAZIONE zecche

Disinfestazione dalle Zecche

Le zecche sono ectoparassiti ematofagi.

Ciò significa che si tratta di parassiti esterni, come le pulci, che possono attaccare uccelli, rettili, mammiferi e che si nutrono di sangue.

Sono classificabili nell'ordine degli acari e nella classe degli aracnidi, la stessa dei ragni. Non si tratta, quindi, di insetti. Le specie di zecche esistenti sul nostro Pianeta sono circa ottocentocinquanta. Si può distinguere fra “zecche molli” (argasidi) e “zecche dure” (ixodidi).

Gli attacchi delle zecche.

Mentre le prime attaccano gli uccelli, le seconde rappresentano un pericolo per l'uomo, gli animali domestici ed altri mammiferi. Le specie più diffuse in Italia sono ixodes ricinus (zecca dei boschi), rhipicephalus sanguineus (parassita del cane) e xodes dammini (del cervo).

Gli ambienti prediletti da questi aracnidi sono molto umidi, ma temperati. Possono trovarsi nelle sterpaglie, in prossimità di allevamenti zootecnici, discariche ed aree urbane degradate.

I periodi e le stagioni in cui fare più attenzione.

Sono attive dalla primavera all'autunno. Le zecche sono molto pericolose, perché possono provocare serie malattie, come la febbre ricorrente, la rickettsiosi, la babesiosi, la meningoencefalite e la tularemia. Tali parassiti agiscono non solo come vettori, ma anche come veri e propri attori di contagio.

La puntura e i rimedi.

La puntura della zecca non provoca dolore, pertanto rischia di non essere avvertita immediatamente. Solo in alcuni casi, però, una reazione alla saliva può dare luogo ad una paralisi della persona o dell'animale colpito, situazione che si risolve estraendo la zecca dalla pelle.

Il metodo di suzione del sangue, che non comprende un'aspirazione dello stesso, prevede che l'aracnide inserisca la testa od il rostro sottopelle, per poi aspettare l'arrivo del fluido, tramite il sistema circolatorio.

In caso di puntura di zecca, bisogna fare attenzione ad estrarre in maniera corretta l'ectoparassita, senza strappare, per scongiurare il rischio che la testa rimanga all'interno dell'organismo colpito. E' necessario tirare con una leggera torsione, mediante una pinzetta, o ricoprire la zecca di vaselina. Si consiglia, in ogni caso, di rivolgersi ad un medico.

Disinfestazione dalle Zecche

Necessiti di un
Pronto Intervento?

Chiamaci al numero:
335.1012999

Cosa fare in caso di infestazione?

E' molto importante non correre il rischio di essere punti dalle zecche! In caso di infestazioni, o di prime avvisaglie di un'infestazione, come fare? E' importante rivolgersi al più presto ad un'azienda seria e qualificata, che sappia mettere in atto le procedure migliori, mirate appositamente per ogni singola situazione, e che abbia a disposizione i prodotti idonei a risolvere il problema.

La risposta, in due parole, è Laziale Derattizzazione! L'impresa opera in tutta la regione Lazio, da Roma fino a Viterbo, da Latina a tutto il territorio provinciale sia di Rieti che di Frosinone.

Tenere sempre pulito è fondamentale.

Per la disinfestazione da zecche, è importante effettuare la rimozione di sterpaglie nelle quali potrebbero proliferare le stesse e tagliare con regolarità l'erba dei prati. I prodotti chimici maggiormente utilizzati sono formulati in polvere secca, formulati ad azione residuale, inibitori della crescita.

Si possono effettuare anche criodisinfestazioni, che mirano a congelare le uova degli aracnidi ectoparassiti. Chiamate oggi stesso Laziale Derattizzazione!